Le banche sono la nostra rovina, vogliamo la banca islamica!

Posted on 22/08/2012

1


banca

-A cura di Anas Abdu Shakur

Molti giovani vivono in casi di necessità finanziaria alcuni vivono con i loro parenti, alcuni devono trovarsi al più presto un lavoro prima di finire sbattuti fuori dalla casa in cui abitano, è un continuo disagio sociale, quello in cui l’umanità si trova.
Perché l’umanità soffre?
Perché esiste l’odio razziale dovuto alla povertà?
Perché le donne e gli uomini al giorno d’oggi si ritrovano solo per l’interesse, e non per l’amore?
Quanti matrimoni combinati esistono al giorno d’oggi, solo perché una delle famiglie del partner è ricca.
I suicidi sono in continuo aumento, dovuto anche alla mancanza di lavoro, alla continua soffocazione nei debiti, e nella impossibilità di calmare i desideri.
La colpa di tutto ciò è il nostro sistema bancario occidentale.

Qui di seguito vi proponiamo di leggere una presentazione schematica delle norme generali e del funzionamento della banca islamica a cura di Marco Lombardo, ricercatore e dottorando al CIRCDE di Bologna.

– Il vantaggio del diritto islamico è di essere molto adattabile e pertanto anche quando si parla di Sharia, occorre precisare di quale dottrina parliamo, perché più il campo normativo è ampio e più è adattabile.

Il diritto musulmano ha previsto tutta una serie di contratti commerciali compatibili con i principi della Sharia’a.

La banca islamica offre varie possibilità di commercio tutti a favore del cliente
e non vi entra alcun rapporto di interesse :
l’interesse è proibito.

come Allah (s.w.t) dice nel Corano: “Oh voi che credete, temete Allah e rinunciate ai profitti dell’usura se siete credenti.” Sura 2(278)

Allah dice: “Ma Allah ha permesso il commercio e ha proibito l’usura.” 2(275)

Ovviamente è un obbligo per ogni musulmano, non cibarsi dall’usura che è l’interesse
e non usare l’usura per commercializzare, ciò è un grave atto per Allah, e i fedeli
che devono essere devoti al loro signore, in qualsiasi loro atto della vita.
Dopo la morte ti sarà chiesto, quanto bene avevi, e cosa ne hai fatto, e da dove l’hai ricavato, ogni musulmano ha l’obbligo di chiamare alla Sharia’a che Allah gli ha prescritto.

Ho voluto semplificare per voi i vari contratti che la banca islamica offre al cliente:

CONTRATTO DI TAKAFUL: (Prende i soldi dal bene comune, cioè da un fondo monetario e lo investe per affari privati richiesti dal cliente, con però il rischio di non riuscire a ricavare il voluto dal progetto, quindi la banca deve fare attenzione al tipo di progetto che il cliente presenta)
é un tipo di commercio in qui la banca aiuta il cliente a pagare il suo debito, ovviamente senza interesse.

CONTRATTO DI MUDARABA: (il cliente) fornisce il capitale, mentre (la banca) lo investe, ed alla richiesta del cliente il capitale viene restituito con la ripartizione degli utili (se l’investimento ha portato profitto).La ripartizione degli utili è un guadagno che la banca ti ridà dopo che ha investito i tuoi soldi.
in caso non ha guadagni, ti rimborsa i soldi.
questo è un’altro esempio di commercio.

CONTRATTO DI MUSHARAKA: contratto di associazione ; a differenza della mudaraba, qui la posizione del cliente e della banca è tendenzialmente paritaria nel senso che entrambe le parti decidono insieme come investire il capitale.

CONTRATTO DI BA’Y AL – MU’AGGAL: simile al leasing finanziario, ti aiuta a comprare quel che ti serve, però lo compra lei, e te lo vende, come se fosti un semplice cliente, senza interessi ovviamente.

CONTRATTO DI SALAM è il contratto in cui il venditore con il cliente firmano una data per il ricevimento merce, una volta concluso l’atto, e non si dispone della merce, si respinge il ricevimento ad una data futura, senza rischio che quel bene possa essere annullato, cioè non più di tua proprietà.

CONTRATTO DI MURABAHA: contratto di rivendita a prezzo fisso (è una forma di finanziamento indiretto)
CONTRATTO DI WAKALA: contratto di agenzia e di mandato

Ricordiamoci che il conto corrente non esiste, visto che chi è responsabile del tuo conto in banca gli è stata vietata l’usura. La banca è obbligata a garantire la restituzione del capitale come se fosse un contratto di deposito, in qui tu depositi i soldi, e poi gli riprenderli nel momento del bisogno senza alcun interesse.

SAREBBE MEGLIO MANIFESTARE CONTRO L’INTERESSE E CONTRO IL SISTEMA BANCARIO, VISTO CHE AL GIORNO D’OGGI MOLTI SONO I CASI DI SUICIDIO, PER COLPA DEL DEBITO CON CUI LA BANCA SFRUTTA I SUOI CLIENTI.