The Global Seed Vault

Pubblicato il 02/07/2012

0


pianeta-terra

-Di Fatima Ismaeil

La salute dell’ambiente rivela, sistematicamente, la qualità dell’agire umano nel mondo, nonché la natura dell’approccio dell’individuo e delle collettività al Divino nel corso dei secoli; potremmo quasi pensare che i mondi, naturale e materiale, a noi circostanti, costituiscano una sorta di proiezione corporea e tangibile della nostra realtà spirituale. È come se quest’ultima estrinsechi se stessa nel mondo, traducendo la propria essenza nella pragmaticità e concretezza di ogni giorno; a un decadimento etico religioso corrisponde, in sintesi, un degrado dell’ecosistema in termini fisici, riscontrabili.

Consapevole (perlomeno dal punto di vista prettamente materiale) della potenziale pericolosità del proprio operato, l’uomo ha preso, negli anni, provvedimenti contro se stesso: la creazione del Global Seed Vault, la Banca Mondiale del seme (o Dommsday Vault, forziere del giorno del giudizio, come lo chiamano ormai in molti), costituisce un esempio lampante di misura precauzionale adottata; inaugurato nel febbraio del 2008, sotto il patrocinio del Global crop diversity trust (Fondo mondiale per la diversità delle colture), della Nordic gene bank e del governo norvegese, è stato progettato allo scopo di salvaguardare il patrimonio alimentare umano, preservando la biodiversità vegetale e tutelando i raccolti, da sempre a rischio a causa dei cambiamenti climatici, dell’inquinamento ambientale, e delle numerose guerre.

Si tratta, in sostanza, di un complesso, formato da tre bunker-magazzini, localizzato all’interno di una montagna di arenaria, nelle profondità di una grotta dell’isola Spitsbergen, in Norvegia; attraverso un impianto di sicurezza idoneo a fronteggiare catastrofi di qualunque tipo, custodisce ermeticamente la raccolta di sementi più completa al mondo.

La sua funzione? Tutelare le generazioni future dall’infausta eventualità di vedersi private di parte delle proprie risorse alimentari: laddove si verificasse la sciagurata perdita di una specie vegetale, infatti, il Global Seed Vault fornirà, alle banche del seme nazionali, gli esemplari necessari alla rinascita della coltura in questione.

O uomo, qual è la tua direzione?

About these ads